Perché non abbiamo (più) bisogno di una pagina Facebook

Nessun Commento

 Perché non abbiamo più bisogno di una pagina FacebookMa come, proprio noi che vendiamo (anche) servizi di gestione social network non abbiamo lo straccio di una pagina Facebook? Sì, in effetti possiamo affermare di non avere alcun profilo su Facebook (e ve lo assicuriamo, è una vera liberazione) ma c’è stato un tempo in cui anche noi dovevamo sgambettare per mostrare i muscoli e collezionare nuovi “mi piace”. Parliamo ormai di 7-8 anni fa, quando la nostra attività era agli albori. A quel tempo Facebook era nel pieno del suo boom e non averlo sembrava una follia. Oggi in parte è ancora così, nel frattempo però il monopolio è venuto meno a favore di altri social, soprattutto lato business (vedi LinkedIn) e soprattutto nella fascia dei più giovani (da Instagram a Snapchat). Questo, in ogni caso, non è il motivo principe della nostra scelta controcorrente. La realtà è che abbiamo lavorato sodo su qualcosa che, nel lungo periodo, rende molto di più di Facebook: i contenuti web.

Scrivere testi ottimizzati SEO risulta infatti ancora oggi il sistema migliore per posizionarsi su Google e ricevere così traffico naturale (cioè non a pagamento) dal motore di ricerca, un vero e proprio imbuto che decide il successo o il fallimento di un business. Non essere presenti su Google nelle posizioni più alte, ovvero entro i primi quattro o cinque posti, significa di fatto non esistere. Per quanto ci riguarda abbiamo raggiunto negli anni una leadership assoluta o quasi per parole fondamentali come testi per siti web (secondo posto in prima pagina), gestione blog (primo posto in prima pagina), presentazioni aziendali (quinto posto in prima pagina) e altre. Non solo, perché abbiamo creato un corso online di copywriting che ha conquistato di fatto la prima pagina e viene oggi richiesto, in virtù dell’ottima posizione, da studenti, imprenditori e professionisti. Tutto questo si traduce in decine di richieste l’anno senza praticamente muovere un dito e senza spendere un euro in pubblicità. Fantastico eh?

IL CASO USATOGOMMA.IT: DA SOLO PPC AL TOP DELLE RICERCHE

Va da sé che uno scenario come quello appena descritto non è sempre facile da ottenere. A volte non basta popolare un sito di buoni contenuti e avviare un blog per potersi concedere il lusso di rinunciare alla propria pagina Facebook. Ma a volte succede esattamente questo. Alla base di un tentativo di scalata delle classifiche di Google ci deve essere una strategia di content marketing ad ampio raggio. In proposito mi piace riportare un caso di successo illuminante. Mi riferisco all’ecommerce di pneumatici di seconda mano Usatogomma.it. Il cliente ci ha contattati ancora l’anno scorso spiegandoci la situazione del sito: tantissime visite… ma quasi tutte da campagne PPC su Facebook e Google. In pratica il sito viveva attaccato al respiratore automatico. Staccata la spina, le visite sarebbero crollate.

Ci siamo allora rimboccati le maniche e nell’arco di un semestre circa abbiamo lavorato su due fronti:

  • link building esterna tramite creazione e pubblicazione di articoli ottimizzati con all’interno le keyword target (gomme usate e pneumatici usati)
  • popolamento del sito web con pagine ottimizzate per le misure di interesse delle gomme e le province più richieste (vendita gomme usate Vicenza, vendita gomme usate Bari e così via)

Ricerche organiche usatogomma

Tutto qui? Esatto, niente di più e niente di meno che un lavoro di content marketing certosino e prolungato. Un investimento minimo rispetto a quanto il cliente spendeva in campagne pubblicitarie a pagamento, con un ritorno economico di gran lunga superiore dato dal raggiungimento dei primi posti su Google non solo per “gomme usate” e “pneumatici usati”, ma anche per le numerose keyword correlate (“pneumatici usati Bologna”, “gomme usate Rovigo”, ecc ecc). Non per qualche mesi, ma per gli anni a venire (tuttora è così). A questo link, per chi vuole approfondire, la pagina del progetto, sopra l’immagine dell’aumento di visite organiche su Analytics nell’arco di pochi mesi.

L’INCUBO DI FACEBOOK E DI COSA PUBBLICARE OGNI GIORNO

L'incubo di FacebookLa mia soliderietà verso le aziende che odiano Facebook e non sanno come gestirlo è massima. Dopo tanti anni passati su questo social network, il giorno in cui abbiamo deciso di chiuderlo ci siamo quasi commossi. Che liberazione! Eppure ci si domanda ancora se Facebook sia necessario, e si è disposti a spendere budget folli per sponsorizzare qualunque notizia – anche quelle inutili – e aumentare la fan base (salvo poi risparmiare sulla comunicazione del sito, e cioè sulla componente fondamentale della strategia di marketing digitale). Lo so, in alcuni casi è inevitabile proporsi sul social network “n° 1 al mondo”, e infatti anche noi abbiamo i nostri listini per la gestione dei canali social… attenzione però: a volte si dà per scontata la pagina Facebook, ma non si considera tutto quello che viene prima. Esempio: cosa leggono i vostri potenziali clienti quando da Facebook passano al sito? Frasi scopiazzate qua e là? O slogan e frasi ad effetto emozionanti, in grado di evocare atmosfere e suggestioni? A leggere il numero di richieste che ci arrivano credo che la risposta non sia poi così scontata. Ragionate quindi sempre da una prospettiva più lungimirante riguardo a Facebook, che in fin dei conti potrebbe rivelarsi tra qualche anno l’ennesima, vecchia moda passeggera. E intanto chi ha investito in contenuti se la riderà sotto i baffi…

Buon Natale a tutti voi e grazie per la fiducia che continuate a dimostrare nei nostri confronti!

Ps: Scusate se non aggiorniamo spesso questo blog: come dice il proverbio, il ciabattino (quello bravo) ha sempre le scarpe rotte 🙂

 

Scopri il nostro corso!

Il portale Rubryca

Tutte le novità sul mondo del content marketing (e non solo)

Vuoi sapere come si diventa copywriter? O come gestire un profilo Facebook? O dove intervenire per ottimizzare un testo SEO? Continua a leggere, questo blog è per te!

Centra i tuoi obiettivi

Se pensi che i nostri servizi possano aiutare il tuo business a crescere, o se vuoi una semplice consulenza per capire come muoverti, scrivi un'email all'indirizzo di posta info@contenuti-web.it. Non costa nulla, anzi: ti fa risparmiare!

Articoli suggeriti...

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.